5x1000/

7.3.13

Piano spiaggia di Roseto: per il WWF è necessaria la VAS

Il WWF, in vista del Consiglio Comunale di Roseto degli Abruzzi convocato per oggi per decidere sul Piano Spiaggia, ha inviato una lettera a tutti i consiglieri per evidenziare la necessità della Valutazione Ambientale Strategica al fine di garantire la partecipazione dei cittadini e la corretta valutazione degli effetti ambientali del Piano stesso.
Il WWF presentò ricorso al TAR per la totale assenza della procedura di VAS che aveva contraddistinto l’elaborazione di questo Piano.
Ora il Piano torna in Consiglio dopo aver esperito solo la parte preliminare di questa procedura grazie alla determina degli Uffici del Comune che lo hanno ritenuto non assoggettabile a VAS il Piano. Questo nonostante i puntuali rilievi dell'Autorità di bacino e della Sovrintendenza che, invece, hanno richiesto l'intera procedura di VAS che comprende anche la fase di partecipazione dei cittadini ed un esame molto più approfondito delle tematiche ambientali.
La procedura di VAS non può risolversi in un semplice escamotage autoreferenziale del proponente, in questo caso il Comune di Roseto degli Abruzzi, anche perchè è oggettivo che esistono importanti problematiche che investono il litorale di Roseto degli Abruzzi che devono essere adeguatamente approfondite. Tra queste il problema dell'erosione, il rispetto dell Direttiva Comunitaria 2000/60 “Acque”, la tutela delle aree di nidificazione del Fratino.
Non assoggettare a VAS il Piano ostacolerebbe la partecipazione dei cittadini alle scelte di gestione dei territorio voluto dalle norme comunitarie e precluderebbe un esame attento delle problematiche esistenti, sollevate peraltro anche dagli Enti preposti.
Il tutto rischia di rivelarsi come l'ennesima illegittimità che ha contraddistinto l'iter di questo piano.