5x1000/

28.3.14

Teramo cammina nell'Ora della Terra

Domani, sabato 29 marzo 2014, torna l’Ora della Terra, la più grande manifestazione mondiale per il risparmio energetico e contro i cambiamenti climatici.
L’Ora della Terra è la grande mobilitazione globale del WWF che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, coinvolge cittadini, istituzioni e imprese in azioni concrete per dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. Da un mondo basato sui combustibili fossili, è necessario approdare ad uno fondato su risparmio, efficienza e rinnovabili.
In tutto il mondo alle ore 20:30 si spegneranno i monumenti più famosi: dalla Torre Eiffel alla Piazza San Marco a Venezia, dal Castello di Edimburgo all’Empire State Building, dal Cremlino alla Cupola di San Pietro a Roma e tantissimi altri.
Dalla prima edizione del 2007, che ha coinvolto la sola città di Sidney, la manifestazione si è rapidamente propagata in ogni angolo del Pianeta, lasciando al buio piazze, strade e monumenti per manifestare insieme contro i cambiamenti climatici. Il cambiamento climatico evolve molto rapidamente e gli impatti sono sempre più seri e preoccupanti. Nel frattempo le azioni dei Governi a livello nazionale e globale sono troppo lente e poco incisive, sicuramente non al passo con un rischio che mette a repentaglio la Natura e la stessa vita umana.
A Teramo l’appuntamento è alle ore 20:30 in piazza Martiri della Libertà: si spegnerà il Duomo e poi si partirà per un’edizione speciale di “Teramo cammina”, una passeggiata notturna per le vie della città.