5x1000/

11.11.12

Caccia: la strage continua (e non solo di animali)

Un'altra vittima (umana) della caccia. Oggi, 11 novembre 2012, a Nuoro un bambino è stato ridotto in fin di vita da un colpo di fucile in testa.
Ancora da chiarire le dinamiche dell'accaduto. Sembra che intorno alle 10 di questa domenica mattina, il bambino sia stato gravemente ferito alla testa da un proiettile, pare partito dall'arma dello zio, durante una battuta di caccia nelle campagne di Irgoli, frazione di San Michele, in Baronia.
Il colpo di fucile sarebbe stato esploso inavvertitamente dall'uomo. Il proiettile ha centrato la parte sinistra del cranio: il bambino è stato trasportato in elicottero all'ospedale San Francesco di Nuoro.
Dall'inizio di questa stagione venatoria questo è il tragico bilancio (fornito dall'Associazione Vittime della caccia): 17 morti e 59 feriti. In totale 76 vittime di cui 20 tra la gente comune (4 morti e 16 feriti) e 56 tra i cacciatori (13 morti e 43 feriti).