5x1000/

22.1.16

Salvafratino 2016 al via!

 
Si svolgerà venerdì (22 gennaio), a partire dalle ore 15 nella sala Corneli di Villa Filiani a Pineto, l’incontro pubblico, organizzato dall’Area Marina Protetta, per fare il punto sulla situazione del “progetto Salva-Fratino”. Nel corso dell’incontro, infatti, verranno illustrati i risultati raggiunti nell’anno appena passato comparati con gli anni precedenti per la salvaguardia dell’uccellino ormai simbolo dell’AMP e le strategie da adottare nel corso del 2016.
Preziosa la collaborazione dell’ARCA (Associazione Ricerca Conservazione Avifauna), dello studio naturalistico Diatomea e del WWF i cui specialisti e volontari relazioneranno su alcuni aspetti del percorso di tutela.
Appare utile ricordare che il Fratino è tutelato dall’Europa grazie ad alcune convenzioni siglate negli ultimi anni ed in particolare dalla Direttiva “Uccelli” 79/409 CEE. L’area Marina Protetta rappresenta un vero baluardo per la sua salvaguardia, visto che la minaccia più grande per la sua conservazione è rappresentata dalla distruzione e manomissione delle dune e delle spiagge che sceglie per nidificare.
Mezzi meccanici per la pulizia dell’arenile, disturbo delle persone durante la cova, ratti, corvi e, infine, i cani lasciati liberi sulla spiaggia, sono i peggiori nemici dell’uccellino, soprattutto nel periodo della nidiata.
Da anni, comunque, è in atto un’ampia opera di monitoraggio e di tutela, coordinata appunto dall’Area Marina protetta anche al di fuori della propria specifica costa di competenza, che mira anche alla raccolta di importanti informazioni sulla specie protetta. Una piccola battaglia di civiltà in cui la passione di molti volontari, si mischia alla professionalità degli studiosi per evitare che il fratino scompaia dalla costa adriatica.